Uncategorized

Xiaomi Mi Band 6 Da Oggi In Italia

Utile per fare attività fisica e creare statistiche sulla base delle proprie attività. Nell’arco della giornata mi fa molto piacere vedere i passi, i chilometri e le calorie perse anche se non ne faccio l’uso primario per queste funzionalità. https://xiaomilatestnews.com/xiaomi-lancia-un-nuovo-pulitore-intelligente-per-tutti-i-tipi-di-oggetti/ Per fortuna mi sto trovando bene, il dispositivo è utile sono diversi mesi che non lo tolgo se non per ricaricarlo. Si ricarica velocemente con il suo dispositivo di carica via USB, ma se vi dimenticate quello siete fregati.

L’applicazione permette di monitorare tutti i dati registrati dalla band, dalle attività fisiche, al battito cardiaco, alla qualità del sonno e ne tiene la cronologia. Permette di scaricare nuove watchface, scegliere quali notifiche ricevere anche sulla band e settare il relativo tipo di vibrazione. Anche il movimento di attivazione si può programmare negli orari e se ne può regolare la sensibilità. Ottime le possibilità di personalizzazione, in particolare se utilizziamo l’app di terze parti Notify for Mi Band, che di fatto permette di sfruttare il pieno potenziali del bracciale (molto più dell’app ufficiale Mi Fit). Tramite l’app, oltre a controllare i dati monitorati, è possibile personalizzare i dati di rilevazione, fornire il profilo atletico (peso, altezza ecc.) e poi configurare le app che possono inviare notifiche all’orologio Xiaomi. Nelle opzioni dell’app del Mi Band si può scegliere quali informazioni visualizzare sullo schermo con possibilità di vedere l’ora con la data, passi, distanza, calorie, frequenza cardiaca e batteria residua.

Amo fare attività fisica, spesso vado a correre https://pmcrm.it/page/2545/ in compagnia delle mie amiche, mi mancava un orologio di questo genere visto che spesso corro senza telefono. Se è questo che vi aspettate, non compratelo perché rimarreste delusi. Non potrete rispondere al telefono o scrivere email ed SMS ma riceverete delle notifiche.

In abbinato la Xiaomi ha fornito una app per la gestione ma io ne uso personalmente un’altra, ovvero Nofity & Fitness. Con quest’ultima sono possibili svariate opzioni supportate dalla Mi Band. L’accelerometro funziona abbastanza bene, ed anche il conta passi, mentre il rilevamento battiti a volte va un po’ fuori però in linea di massima è accurato. Con la app è possibile impostarlo anche con rilevamento battiti continuo ma chiaramente ne risente la batteria, che invece di suo dura almeno 10 giorni. Sono sempre stata attratta dagli smartwatch e, essendo alle prime armi, ho deciso di provare con questo Xiaomi Mi Band 2, nella colorazione nera.

Ora, lascia che ti dia qualche delucidazione in più in merito alle modalità di connessione tra la Mi Band e i dispositivi Android e iOS. Non manca naturalmente anche il cardiofrequenzimetro, un accelerometro e il giroscopio per poter fornire indicazioni sui passi, sulle calorie consumate e sulla qualità del sonno. L’app è ben curata e funziona molto bene, permette di scegliere tutto quello che si vuole vedere anche se non ho capito se sia possibile scegliere l’ordine. Ottimo punto di forza che è resistente all’acqua ed alla polvere quindi anche se sudiamo non rischiamo di mandarlo in tilt. La funzione più utile secondo me è il controllo del sonno che ci permette di tenere sott’occhio tutte le funzioni per controllare che tutto sia in regola. Per sapere tutte le novità della smartband date un’occhiata all’articolo dedicato.

Lo definisco una via di mezzo tra un contapassi e uno smartwarch, di cosa vi sto parlando? È presente anche il sensore del battito cardiaco che però non ho trovato molto comodo perché se la band è posizionata male rileverà un battito sbagliato o non lo rileverà per niente. Durante la corsa non sono mai riuscito a vedere il battito cardiaco poi ho scoperto che il sensore deve stare a contatto costante con il polso quindi o siete amanti del cinturino stretto oppure 4 volte su 5 non riuscirete a vedere quello che volete. La connessione con lo smartphone avviene attraverso il bluetooth, mentre la ricarica attraverso un cavetto che viene fornito in confezione.

  • Lo Xiaomi Mi Band 2 è infatti dotato di display in grado di mostrare informazioni rapide comeorario, passi, frequenza cardiaca e altre informazioni.
  • Facciamo quindi un rapido confronto per capire le caratteristiche principali che li differenziano.
  • Il braccialetto originale è molto comodo, col tempo si può rovinare l’incastro dell’orologio e consiglio di ricomprare solo quello originale.
  • Simpatico concentrato di tecnologia alla portata di tutti, per costi e praticità.
  • Notify & Fitness for My Band è disponibile gratuitamente sul Play Store e può funzionare anche se l’app Mi Fit non è installata nel dispositivo (per un utilizzo ottimale, è comunque indicato avere sempre anche l’app ufficiale di Xiaomi).
  • Resite all’acqua quindi non ha problemi se si fa il bagno al mare o in piscina.
  • E’ possibile infatti decidere se far misurare i battiti cardiaci al nostro bracciale non appena ci addormentiamo per proseguire tutta la notte fino al risveglio.

Da felice ex possessore della primissima versione di questo bracciale , ho deciso di acquistare il suo successore per vedere se Xiaomi fosse riuscita a migliorare ancora di più il suo primo piccolo gioiellino economico . Oltre a Google Fit possiamo utilizzare un’app non ufficiale migliore rispetto alla Mi Fit fornita da Xiaomi; sia parlando dell’app Notify for Mi Band, disponibile al download dal Google Play Store. Io ne faccio un uso di 24/24 ore, infatti trovo comodissima la sua resistenza all’acqua, il che mi permette di non levarla mai dal polso. Consiglio questo contapassi per il suo prezzo a tutti gli sportivi però senza farci troppo affidamento, perché dal costo si può desumere la durata. Ho ricevuto questo bracciale/contapassi in regalo dalla mia ragazza per il mio compleanno, lo uso durante gli allenamenti calcistici che svolgo.